Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Sta per cominciare Musiche dal Mondo

Sei concerti, tre nel Teatro Verdi di Gorizia – novità di quest’anno – e tre al Castello di Kromberk di Nova Gorica, dal 27 luglio al 1. agosto,
compongono il cartellone di Musiche dal mondo/Glasbe Sveta 2022, il festival transfrontaliero che unisce in un abbraccio le due città celebrando il dialogo e lo scambio fra i due territori anche nell’ottica di Go!2025. Un programma internazionale che si avvale della direzione artistica di Eduardo Contizanetti ed è organizzato da Connessioni Circolo Mario Fain di Gorizia e da Kud Morgan di Nova Gorica in collaborazione con Circolo Controtempo.
Il festival, come già anticipato nelle settimane scorse, sarà chiuso da un concerto eccezionale mercoledì 3 agosto alle 21, nel teatro Verdi di Gorizia, una delle poche date italiane dei Kokoroko, la band inglese che ha conquistato il mondo con il suo mix esplosivo e irresistibile a metà strada tra afrobeat e highlife, reggae e nu-jazz.
Ad aprire la rassegna, lunedì 25 luglio, alle 21, nel teatro Verdi di Gorizia, sarà il jazz funk di Fred Wesley, talentuoso strumentista, compositore, arrangiatore e cantante nato in Georgia e cresciuto in Alabama la cui carriera ha spiccato il volo a fianco del gigante del soul James Brown, negli anni ‘70 Mercoledì 27 luglio, alle 21, nel castello di Kromberk (Nova Gorica), spazio ai Divanhana band di Sarajevo che ha dato alla sevdah, il canto pieno di pathos della Bosnia urbana, nuove coloriture Venerdì 29 luglio, ancora a Kromberk, alle 21, arrivano i Bakalina Velika, formazione slovena che accompagna i testi spirituali e intimi di Jani Kutin con una accurata selezione di strumenti musicali Lunedì 1. agosto, sempre a Kromberk alle 21, rock blues dal Niger con un’altra punta di diamante di una scena sempre più interessante e nuova: il desert-rock africano potente, elettrico, politicamente durissimo e sentimentalmente travolgente di Mdou Moctar. Ancora Africa, martedì 2 agosto, nel teatro Verdi di Gorizia, alle 21, con Sona Jobarteh, musicista e compositrice del Gambia, la prima donna a suonare professionalmente la kora, l’arpa liuto a 21 corde simbolo dell’Africa occidentale.

INFO BIGLIETTI
glasbesveta.org; kudmorgan.org, vivaticket.com, circolofain.org

L’edizione 2022 di Musiche dal mondo è dedicata a Fulvio Coceani,
colonna portante di Controtempo e di Connessioni Circolo Fain, scomparso
improvvisamente il 18 luglio, e che questo festival aveva voluto fortemente. “

Leave a comment